Cerca nel blog

sabato 6 giugno 2009

due debutti divertenti

E' passata una settimana, ormai, e mi spiace scrivere solo adesso, ma ho avuto poco tempo.
Iniziamo dal primo debutto, il 31 maggio a Parma, entro in scena nel duathlon.
Mamma mia, arrivo a Parma, nel campus universitario, tra l' altro molto bello, c'è di tutto per fare sport, trovo Stefano, Bianca, reduce dalla notte del Passatore, infatti poi non parteciparà alla gara, Carla, Francesco, Angela e Massimo. Ritiro il pettorale e aspetto l' arrivo del capitano anche perchè deve farmi il briefing, essendo quasi all' oscuro delle regole da rispettare per i cambi. Il capitano arriva, mi spiega le cose principali, entriamo in zona cambio a depositare bici, casco e occorrente, facciamo qualche centinaio di metri di riscaldamento e partiamo.
Prima frazione di corsa, due giri da 2,350 metri.....parto a razzo, d'altra parte la corsa è la mia specialità, corro intorno ai 3'30/km, cambio in 13° posizione, salgo sulla bici e inizia il calvario, ho la bici da 20 giorni per 3 uscite di complessivi 130 km, mi passano tutti come se fossero in moto, penso ma questi come c......fanno ad andare così, più o meno prima della boa mi raggiunge il capitano con appena doetro Stefano, mi risucchiano i miei due minuti di vantaggio, il ritorno verso il cambio è infinito, ma ci arrivo finalmente, subito dietro Max che mi ha preso anche lui, riparto per la corsa, pensavo peggio, invece la gambe girano, corro i 2350 metri mancanti a 3'34/km, concludo la prova e penso a quanto mi sono divertito.
Era tanto che non mi divertivo così, forse anche perchè questi primi mesi podistici sono stati negativi, ma ci voleva proprio.
Secondo debutto: martedi 2 giugno gran fondo eddy merckx, a rivalta di brentino belluno, nel veronese.
Scelgo il percorso corto, 90 km, corto si fa per dire per me, anche qui senza velleità di risultato mi diverto, trovo Stefano e Bianca, già a cena lunedi sera a Verona, e i miei fedeli amici Fabio e ConteCipo direttamente martedi alla partenza.
Si parte alle 9, un casino, non mi ero mai trovato con 1000 ciclisti insieme, mamma mia che paura, dopo i primi 30 km tranquilli con qualche saliscendi si affronta la salita di 7 km, mi metto il rapporto più idoneo e salgo salgo tanto da superare il mitico Re Leone Mario Cipollini, Eddy Merckx, il conte cipo e scollino, per poi dirigermi verso l'arrivo con un percorso nervoso.
Cosa mi resta di questi due debutti...... il gran divertimento di entrambi, e un pensiero........adesso sotto con la bici e poi.........................................................vedremo.
Diabolik, per un giorno duabolik.

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali