Cerca nel blog

giovedì 9 aprile 2009

Stramilano con l' amaro in bocca

Quando uno ci tiene tanto, quando uno pensa ad un risultato positivo, quando uno ci tenta, quando uno si RITIRA....... quello che ho fatto domenica al 7° km della stramilano in Via Tunisia.
Già nel riscaldamento che mi ha portato dalla sede del Road alla partenza, ho avuto il sentore di non stare in buone condizioni, gambe stanche, pesanti, poco brillante, ma pensavo ad un pò di tensione, invece dallo sparo in poi la sensazione si è trasformata in realtà, le gambe non giravano per niente, dopo i primi 3 km, dove a fatica, tenevo il ritmo prefissato, dal 4° in poi faticavo, non a tenere il ritmo, ma a correre e al 7° ho detto basta.
Non sarebbe servito a niente faticare, la giornata non era delle migliori e sarebbe stato un calvario.
Sarà per l' anno prossimo, si dice sempre così, quando le cose vanno male, ma che altro si può dire.
Ora si guarda avanti, maratona di Torino come lungo, l' idea di andare a Praga non è ancora tramontata, vediamo come va in queste due prossime settimane, poi decido.

Diabolik

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali